IL NUOVO BLOG CHE TI INSEGNA A VOLARE CON LA FANTASIA...


il ventaglio di pagine


CARLO RUTA - FIRMA LA PETIZIONE!
.............................................................................

Io mi girai e vidi un arcobaleno che non andava e non veniva, che semplicemente stava , facendo ponti per i mondi, facendo ponti per i sogni.


.............................................................................
...tutto è ancora da fare, da sognare, da lottare...

sabato 30 agosto 2008

VECCHIE OCHE

Rimandiamo il post per i miei (prossimi) diciotto anni, ho qualcosa di meglio da dire.
Più ci penso e più mi convinco che se le vicende interne alle famiglie (parlo proprio di vita privata) mafiose fossero sbandierate ai quattro venti tipo tenenovelas...bè sicuramente molta più gente si interesserebbe di questo 'fenomeno' se così si vuol chiamare.

Mettiamo che la Bagarella se la facesse con Provenzano...che cosa direbbe il Riina? Pensiamoci su...sparatoria o...sparatoria?
Io lo so, io lo so! SPARATORIA... E allora dalle tutti a ricamarci sopra...taglia e cuci, taglia e cuci, punto croce...insomma...di tutto...allora si che tutti saprebbero tutto della mafia...ma ahimè non è così (poi non si sa se è davvero come dicono loro)...i mafiosi hanno (dovrebbero avere) un certo codice...eh si gente, niente scambi di coppia o cose del genere, niente parenti allegre o più sfacciate di quanto sia concesso...quella è moglie sua e quella rimane, tu non la devi nemmeno guardare che ti sparo...
E io invece c'ho un articolo...qui le vecchiette Buscetta e Rinna si beccano...divertente no? Mi dispiace se è un pò lungo e noioso, ma più di tanto non ho potuto tagliare...altrimenti non si sarebbe capita una minchia


Ho trovato sto giornale mentre cercavo qualche novità su mio zio Totò, ve lo ricordate? ve ne ho parlato qualche post fa...


Il codice non scritto dei Palermitani e le voci sui mafiosi omosessuali.
Lunedì 04 agosto 2008 , di La Repubblica


L´accusa di devianza usata anche contro il boss della strage Borsellino
Nel confronto Riina-Buscetta il capo dei capi rinfacciò all´altro la scarsa moralità


Fa già scandalo avere una sorella o una cugina «malandata», una certa fama non è mai piaciuta ai boss. Figuratevi un arrusu, uno che va con gli altri uomini. Nelle tribù criminali siciliane ufficialmente non si possono avere neanche amanti femmine, un amante maschio poi è come il mondo capovolto. Una cosa da punire. Come si merita: con la forza e con lo stupro. Come hanno fatto in carcere a Catania.


Il sesso ha sempre fatto paura alla mafia. Se per esempio uno in famiglia ha una parente stretta che è troppo allegra e vivace, uomo d´onore non lo diventerà mai. Non lo faranno mai entrare in Cosa Nostra. E´ una macchia. Come avere un fratello o uno zio sbirro. «All´immagine noi ci abbiamo sempre tenuto», raccontava Gaspare Mutolo parlando di donne e di relazioni intime. E ricordava come i capi dei capi degli Anni Settanta chiamavano con disprezzo la «famiglia» di Porta Nuova: «La famiglia degli spazzini». C´erano due o tre uomini d´onore che avevano l´amante e non la nascondevano. «Quelli non avevano moralità e dignitudine», diceva Mutolo spiegando le regole che vigevano allora nella sua organizzazione. Non era e non è dappertutto uguale. A certe cose ci hanno tenuto sempre di più i Palermitani, i più mafiosi di tutti. Avevano un codice non scritto che tutti dovevano rispettare: non tradire la moglie, non divorziare mai, non sfruttare la prostituzione, non importunare le donne di altri uomini d´onore, non vantarsi mai di (eventuali) relazioni extraconiugali. E, naturalmente, non avere rapporti omosessuali.


[bla bla bla...]


Non si fa fuori dalla famiglia. E se si fa non si dice.


Nemmeno sotto tortura. Però i tempi cambiano, anche a Palermo. E´ all´inizio del nuovo secolo che Girolamo Lo Verso, psichiatria siciliano, raccoglie i dolorosi sfoghi dei figli di alcuni collaboratori di giustizia e di alcuni orfani della grande guerra di mafia degli Anni Ottanta. Ci sono tossici. Ci sono paranoici. E ci sono ragazzini di borgata - appartenenti a «famiglie» importanti di Cosa Nostra - che non si sentono più «masculi». Confessano le loro esperienze omosessuali. Per la prima volta vedono un´altra realtà. Per loro sono scomparsi i punti di riferimento, la figura paterna - erano boss riveriti e ossequiati come padreterni - è andata in frantumi e loro all´improvviso si sono sentiti fragili, soli, confusi.


(Ma qui arriva la parte più interessante...)


Così anche i figli di mafia sono finiti sul lettino di Freud.


Un´esperienza da Tony Soprano ma inimmaginabile per uno come Totò Riina. Lo «zio Totò» è sempre stato uno di quelli all´antica. Duri come la roccia. A Palermo se lo ricordano tutti ancora oggi - dopo quindici anni - quel faccia a faccia fra lui e Tommaso Buscetta nell´aula bunker dell´Ucciardone.
Era il processo per i «delitti trasversali», le vendette contro i familiari dei pentiti. I due boss avrebbero dovuto parlare di omicidi fatti e subiti, di ritorsioni, di vecchi odi. Il confronto «all´americana» stava iniziando quando Totò Riina anticipò tutti: «Signor Presidente, io non parlo con chi ha una bassa moralità. Mio nonno è rimasto vedovo a quarant´anni con cinque figli e non ha cercato altre mogli. Mia madre è rimasta vedova a trentasei anni. Al nostro paese, Corleone, noi viviamo tutti di correttezza morale». Il padrino alludeva alle due mogli di don Masino, alle sue due famiglie, una in Sicilia e l´altra in Brasile. Gli rispose Tommaso Buscetta: «Da quale pulpito parla questo signore, lui, proprio lui. Mi accusa per la questione delle donne, di avere avuto più mogli, lui che è l´artefice della morte dei miei figli e dei miei cari, lui che ha fatto scannare tanti e tanti uomini innocenti». Tommaso Buscetta trattenne il fiato, guardò negli occhi Totò Riina e gli disse ancora: «E´ vero, io ho pensato alle donne mentre tu andavi a letto sempre e solo con tua moglie perché tutto il tempo tuo era solo per Cosa Nostra».

Che carine queste due ochette litigiose...
carine davvero...
adesso me ne vado che c'ho da fare

mercoledì 27 agosto 2008

VOLA MIO MINI PONY...VOLA...

'Vola mio mini pony, vola mio mini pony dai vola...quante avventure tu vivrai...'

Papà mi dice sempre che gli uccelli in gabbia cantano per rabbia...sarà mica il mio caso?

Volevate un post?? Eccolo! Ho colto il consiglio di Kaishe dato che delle mie vacanze non vorrei parlare...diciamo che ne sono uscita come quello scimmiotto li nella foto...si esattamente così...cominciamo quindi...

Rimango sempre più sorpresa nel vedere come a diciassette anni di distanza dalla sua morte 'è ancora gente che si sciaqua la bocca con il suo nome, o meglio se la riempie. Chissà se una volta per tutte Giovanni Falcone riposerà in pace o il suo nome dovrà uscire ancora dalle bocche di certe ranocchie schifose o di certi nanetti ripugnanti dotati di capelli finti. Adesso, io non è che voglio fare l'esperta di politica o magistratura visto che di ste cose ci capisco poco e niente, soprattutto perchè, per capire cosa fosse successo ho dovuto leggere tre o quattro articoli, ma quando un mafioso e i suoi amichetti si permettono di nominare Giovanni Falcone e di dire 'applicheremo le sue idee' bè prima mi viene da ridere, poi vorrei prenderlo a pugni o strappargli a morsi quei capelli...
Ma crede che visto che ha pagato 100.000 euro per quei quattro peli allora è il padrone del mondo? Spesso ho creduto che Berlusca abbia avuto tipo una crisi di identità dato che si crede Dio...bè io sapevo che Dio o qualunque altra cosa sia esistesse, ma minkia...di certo non sei tu, ragazzino...anzi Matusa...
A me poi sinceramente viene pure n'a crisi isterica accompagnata da una grande confusione dato che qualche tempo fa berlusconi aveva lodato un certo Mangano...credo che fosse un bel delinquentello sto Mangano...anzi un bel mafiosaccio!

ehm ehm...riporto un articolo da repubblica su sta vecchia storia (miei commenti):

ROMA - All'uscita di Montecitorio, Berlusconi è stato contestato da due cittadini aderenti all'associazione 'Qui libera Milano'.

"Vergognati, vergognati. Che cosa andiamo a raccontare ai ragazzi che Mangano era un eroe? Mangano era un mafioso".... ma come Mangano non era un eroe? Devo dire a mamma di aiutarmi a togliere i miei poster, così non va, io non devo avere niente a che fare con i delinquenti, ecco perchè papà si è arrabbiato la scorsa volta quando mi ha vista togliere i poster del Duce per mettere quelli di Mangano

Il premier in pectore prima di entrare in macchina si è rivolto ai due contestatori dicendo: "Vergognati tu"... devono proprio averlo fatto arrabbiare, mi sembra stran che non abbia scatenato i suoi poteri soprannaturali...probabilmente perchè non aveva ancora trapiantato i capelli e aveva paura che sputare fuoco o fare troppi sforzi avrebbe fatto volare via il parrucchino...e chi lo sa...

Ma i due hanno insistito: "Berlusconi rispetta la memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e di quelli che sono morti per la mafia". Il leader del Pdl non ha replicato... ha preferito porgere l'altra guancia sicuramente

e si è infilato in macchina per raggiungere la sua residenza a Palazzo Grazioli...ma perchè infilato, io pensavo ci passasse tranquillamente senza il bisogna di infilarsi o cose del genere...quante cose ho imparato oggi (29 aprile 2008)

Ecco poi un articolo sui recenti avvenimenti tratto da ilgiornale.it...commento tra parentesi...

ROMA, 21 AGO - Polemica tra maggioranza e opposizione sull'utilizzo del nome di Falcone in relazione alla riforma del sistema giudiziario. A scatenarla il premier Berlusconi in un'intervista a 'Tempi' dove dice che si tratta di 'mettere in pratica molte idee di Falcone'. Immediata la redazione di Di Pietro: 'Berlusconi lasci stare Falcone, e' come il diavolo che parla dell'acqua santa'. (ma questi mica capiscono che Berlusconi non è il diavolo ma l'acqua santa...ma glielo spiegate voi che io mi sono stancata??) Controreplica di Capezzone (Fi): 'Di Pietro non ha titoli per ergersi a tutore della memoria di Falcone'. (mò che paroloni...ergersi...e sto capezzale o capezzone perchè non si sta zitto e ritorna fare quello che stava facendo, cioè un bel niente aspettando 20.000 euro a fine mese?) Sulla stessa lunghezza d'onda anche il coordinatore nazionale di Fi, Denis Verdini: 'Se c'e' qualcuno che deve lasciar stare Falcone, questi e' proprio Di Pietro. Nessuno, e lui per primo, ha il diritto di accaparrarsi delle idee e dell'eredita' morale di uno dei piu' grandi magistrati che l'Italia abbia avuto'. (si, perchè sicuramente questo Verdini ha una moralità molto più elevata di quella di Di Pietro...clap clap...applausi) Nella polemica si inserisce anche il pm della Direzione distrettuale antimafia Antonio Ingroia, (vedi da che pulpito) segretario distrettuale della corrente di 'Magistratura democratica': 'Forse - osserva - Berlusconi non ha ben chiare quali fossero le idee di Falcone, visto che egli non ha parlato mai di avvocati dell'accusa per indicare i pm essendo anche lui un pm di riconosciuto equilibrio, ne' la necessita' di un indirizzo dell'azione penale. Chi ha conosciuto bene Falcone (si lui si che era un grande amico di Falcone e di Ultimo, si un grande, grande amico...mamma il mio pugno rotante vuol partire) a Palermo, invece, sa quali fossero le idee per la giustizia'. (ANSA).

------------------------------------
Vorrei fare una piccola comunicazione di servizio.
Mi assenterò per un altro paio di giorni o più dato che se resto ancora qui divento pazza. Ergo scappo per qualche giorno e vado a stare a casa di Erika dato che attualmente è l'unico essere umano in grado di farmi stare tranquilla e serena... quindi vi saluto di nuovo e spero di sentirvi presto...calendula mi mancherai tanto...tanto tanto.
Nel frattempo non vi struggete troppo per la mia assenza e spero di tornare in forma come prima se non meglio.

venerdì 15 agosto 2008

NOI, IL MATERASSINO E..... IL GOMMONE

Non so se essere felice o no di essere tornata (temporaneamente) alla base.
Prima di tutto bisgna dire che sono gnora gnora (nera nera)
Secondo, poi, sono viva e vegeta (se sentiste della nostra settimana ne sareste lieti)
Terzo...sono riuscita a non litigare con nessuno.......fino ad oggi a pranzo. Son stata zitta una settimana intera, mi son comportata bene, ma odio quando la gente invade il mio 'territorio', si ho detto esattamente così. "Questo è il mio territorio"....il sole da alla testa.

Ho lasciato le mie cugine e un gran macello solo un'ora fa e mi mancano già da morire. Ma son tornata solo per mettere un pò di ordine nella mia valigia per la partenza di lunedì...domani me ne torno a mare dalle mie dolci metà...
E' stata una settimana bellissima, ogni giorno ne succedeva una, ne abbiamo fatte di tutti i colori e ci siamo convinti che insieme non possiamo stare perchè la sfiga ci trova più facilmente.
Il mio tentativo di star lontana da mia madre non ha funzionato...sempre la stava, sputava quando meno me l'aspettavo...
Senza parlare delle sgridate notturne di mia zia che chissà perchè riprendeva sempre me. E vabbè che alle due di notte non si ride come i matti mentre siamo a letto, però io in quel caso non c'entravo niente, dicono che rido troppo forte...e vabbè...

Allora sarò mooolto sintetica
il primo giorno (animaccccccia) dopo una stupida inversione ad U fatta da quel gran genio con cui ho litigato oggi...mia cugina e il genio stavano per essere messi sotto un tir...nella giornata poi sono susseguite varie e molte sfighe...la sera difatti mi stavo per soffocare con l'acqua che mi è uscita perfino dal naso...

il secondo giorno la cucina si è allagata per colpa della lavastoviglie, e noi ovviamente l'abbiamo lavata...quando la mattina avevamo fatto tutti i servizi -.-'

il terzo giorno sono stata svegliata da una terribile litigita tra mia cugina grande e mio zio (lui e il nonno avevano proprio rotto) povera, me l'hanno fatta piangere e dalle e insistere lui che giramento di pizze...

il quarto giorno ci siamo schiantate dalle risate sul materassino sotto l'occhio vigile di Mich (nostro nonno che con un piede sullo scoglio e una mano sulla fronte ci controllava a vista, a ottantanni suonati è un grandissimo)...riprendiamo....
lo so che tre elefantini su un materassino non ci stanno ma noi ci abbiamo provato. Cioè appena mi muovevo cadevamo tutte quante, appena ci sistemavamo io o dovevo girarmi o stavo scomoda e appena mi muovevo...tutte in acqua...Dalle risate ho bevuto non so quanti litri di acqua...stavo così male dal ridere ogni volta che cadevo che mentre ridevo pensavo "adesso affogo", alla fine eravamo così stanche che non riuscivamo nemmeno a nuotare per tornare a riva e un gentile giovanotto ci ha trasportate :) ...
lo stesso pomeriggio, non contente abbiamo, fatto la stessa cosa - ma non nella stessa tragica maniera - io e Erika abbiamo preso il materassino alle sette di sera dopo una dormita, (eravamo stremate) e siamo andate a mare...sempre le solite risate ma siamo tornate a riva sane e salve,

oggi, ultimo giorno, c'era un'afa terribile siamo andate a mare e ci siamo messe in ammollo...sempre con il nostro caro materassino e sotto l'occhio vigile di Re Poseidone (nonno). Bene, dopo un pò arrivano Maria (la più grande) e Patrik e si prendono il materassino, dopo poco io ed Erika siamo uscite dall'acqua e non ci siamo accorte che quei due non si vedevano più...insomma la corrente era cambiata e li stava portando in Albania, non riuscivano più a tornare sino a quando è arrivato un angelo col gommone e li ha riportati sani e salvi.

Per chiudere bene la serata vi dico solo una cosa e non chiedete dettagli.......per la prima volta in vita mia ho rincorso un ragazzo...vergogna...

adesso vi lascio e vado...ah...ma che devo fare? Sono sola come un cagnolino...

venerdì 8 agosto 2008

QUESTO NON E' UN MEME

Questo non è un meme è solo un test...mi è piaciuto e l'ho appiccicato qui...anche perchè in questo periodo CAUSA caldo, CAUSA rompimento di scatole, CAUSA poco tempo trascorso in casa eccetera eccetera...eccetera...non ho fantasia, non so che dirvi, non so di che parlare ... e già così mi sono stancata. E come scriverebbe KUALCUNO ... KUINDI CERKATE DI DIVERTIRVI LEGGENDO KUESTO ... ma ci credete che c'è gente che scrive davvero così?

Che ora è: 20.37.. è importante ai fini del gioco??
Nome: Roberta
Compleanno:
22 Settembre
Segno zodiacale: Vergine (ma sfatiamo questo luogo comune delle vergini che sono ordinate...io non lo sono nemmeno lontanamente, se cercate l'essenza del disordine, la VERA sostanza del disordine...bè...eccomi) ascendente scorpione
Tatuaggi: no, però a settembre me ne faccio uno con la mia migliore amica...comunque sia lo faccio piccolo piccolo dietro la nuca
Piercing: ne avevo uno al naso, poi mi sono scocciata e ho lasciato che si chiudesse. Ecco come è andata
"mamma mi vado a fare il piercing al naso"
"va bene" la sera me ne torno a casa "ma che hai fatto?"
"il buco al naso, bello vero?"
"l'hai fatto dalla parte sbagliata...." a parte che non sapevo ci fosse una parte esatta per fare il buco al naso, ricordo che mi sono angosciata per settimane...poi ho capito che mia madre è un pò suonata...
Sei innamorata: no
Ti piaci interiormente:
bo, si...
Hai già amato al punto di piangere per qualcuno? io ho pianto solo quando è morto mio nonno, ho pianto come una matta mi vergognavo un sacco, ma non riuscivo a smettere... credo che sia stata l'ultima volta quella
Hai mai fatto un incidente con l'automobile? si due...è stato fico! Uno nel capodanno del 2006, mentre alle 9 e mezzo del mattino me ne tornavo a casa mia. Animaccia. Chiamo mamma. "mamma abbiamo fatto un incidente, non so quando torno a casa"
"ti sei fatta male" detto con molta tranquillità
"no"
"okay non fare tardi" cioè una mamma normale non avrebbe cominciato ad urlare come ha fatto la mamma della mia amica?
il secondo mercoledì scorso...che male mi son fatta...come al solito ho battuto la testa...
Hai mai avuto una frattura? mai...e mi considero fortunata dato che botte ne ho prese e anche parecchie...non mi spiego come mai dopo tutte le botte in testa che ho preso non mi sia mai beccata una commozzione.
Pepsi Cola o Coca Cola? Coca Cola
Ti fidi dei tuoi amici?
Certo
Colore preferito per l'intimo: Qualunque colore basta che non sia bianca, che tristezza...
Misura di scarpe:
38/5 39...bo che ne so dipende dalle scarpe
Numero preferito: 22
Tipo di musica preferita? rock anche il punk mi piace
Doccia o bagno? doccia...mi rompo ad aspettare che la vasca si riempia...due palle
Cosa odi? comincio?
allora odio le bugie, le lamentele, vittimismo, le falsità, le facce di cazzo, i pappamolli, vigliacchi, ipocriti, i delinquenti odio anche la mortadella e i pomodori...
Come ti vedi nel futuro? non mi ci vedo...penso ad oggi...
Da chi hai ricevuto queste domande? le ho prese in prestito da donatella
Quale dei tuoi amici vive più lontano? emanuele, abita dietro casa mia che fatica per arrivarci...
Chi sarà il più rapido a rispondere secondo te? e che ne so io mica sono una veggente
E il più lento? ancora?? NON-LO-SO
Cosa cambieresti nella tua vita? a parte mio fratello? cambierei il paese
Sei felice? detto molto francamente no
Proverbio o metafora preferito/a? bu che ne so
Libro preferito?
Cime Tempestose. Vi cito un passo bellissimo...Il mio pensiero principale nella vita è lui. Se tutto il resto perisse e lui restasse, io continuerei ad essere; e, se tutto il resto persistesse e lui venisse annientato, l'universo mi diverrebbe estraneo; non mi sembrerebbe di esserne parte... cioè non è splendido?
Di cosa hai paura? Di niente...va bene..uffa... ho paura quando rimango sola di notte a casa allora o faccio venire qualcuno oppure prendo modulo e me ne vado a dormire a casa di emanuele o di mio cugino
La prima cosa a cui pensi quando ti svegli? Cazzo è tardi, devo lavare il bagno
Film preferito? bo me ne piacciono talmente tanti...però tra tutti scelgo deja vù come al solito
Se potessi essere qualcun altro chi saresti?
perchè dovrei essere qualcun altro, anzi no vorrei essere Ultimo
Cosa c'è appeso al muro della tua camera? allora prima che la mia camera fosse ridipinta da me (in una sola giornata!! Sono forte) sulla parete nord avevo i poster dell'AS Roma 2003/2004/2005/2006/2007...la parete est invece era tappezzata delle foto di vacanze, compleanni con gli amici...adesso invece le mie belle pareti (due gialle e due arancioni) sono miseramente vuote a parte un bacheca dove stanno alcune foto, orari di autobus e le cose da fare che puntualmente non faccio
Cosa c'è sotto il tuo letto? ne dobbiamo proprio parlare? credo che l'uomo nero ci abbia fatto il suo covo...ogni tanto ci facciamo una partita a carte quando non lavora
Il posto dove ti piacerebbe andare? l'opposto di dove vuole andare mia madre, qualunque esso sia...sarò mica dispettosa?
Pensi che qualcuno aderirà a questo gioco? sinceramente no...anzi forse un paio
E chi sei sicuro risponderà?
oh minchia sei insistente
Di chi vorresti leggere la risposta? ovviamente calendula, poi babi e fox
Profumo preferito? credo si chiami Miss Fiorucci...
Sport preferito? calcio
Timido o estroverso? estroverso...le mie relazioni più belle e importanti le ho avute cominciando con un vaffanculo o la mia horror/ironia...
Soprannomi? cominciamo...da quelli normali...robby, rob, bob, bobby (non ci provate) robertina, tina (se mi vogliono far incazzare) poi abbiamo quelli meno normali da piccola mi chiamavano capo banda poi sono cresciuta e sono diventata cannibal (non hannibal) terry (terremoto) mughini, anarchica, comunista(si anche io mi chiedo come facciano a conciliare comunismo e anarchia, misteri umani di uomini non troppo umani)..ah si l'ultimo che mi è stato rifilato è ghiacciolo...grazie
Mare o montagna? montagna
Come ti definisci? forte
Hai paura della morte? no, prima o poi tocca a tutti.... da me che volete, ogni volta che lo dico i maschi si toccano e le ragazze si grattano la tetta sinistra...
A che ora vai a letto di solito? attualmente alle 04.00
Dolce o salato? salato
Portata preferita: portata?? e che cos'è la portata? io mangio molto alla magna magna...mangio la pizza
Stagione: primavera
Difetti: perchè, ho difetti?
Cosa vuoi dire alla gente che leggerà questo post? Avete sprecato 10 minuti del vostro tempo inutilmente...tornate a fare le votre cose vah!

martedì 5 agosto 2008

LA SCIENZA DELLA FANTASCIENZA

Premetto. Ho preso le pillole del buon umore, che limitano i miei scatti malefici, e annodano la lingua biforcuta...ma non so se hanno effetto sino a sera...quindi io scrivo e vediamo cosa ne viene fuori...

Detto questo...Ho fatto una bellissima, meravigliosa, fantastica scoperta. Sarà per questo che c'ho tre ore di sonno e ancora non sono crollata, sono troppo eccitata.
Tutto ciò è meglio della scoperta dell'America, meglio dell'invenzione della radio, meglio delle ricerche contro l'AIDS, insomma avrete capito che è il meglio del meglio.
E io che mi andavo lamentando e dicendo che non trovavo niente di interessante, tanto che mi stavo dando a quei dilettanti di Pirandello, Pasolini...pensate che volevo leggere Il richiamo della foresta!
Il libro di cui sto per parlare, è un libro fantasy, è un libro...dell'orrore...si!
Si tratta di alieni e di corpi estranei alla terra, si tratta di intelligenze superiori: le menti dell'autrice, dei personaggi, sono menti superiori alla mia, a quella di Calendula...insomma sono superiori e basta.
So per certo che questo libro mi ha cambierà la vita appena letto... io, grazie a questo libro, troverò la mia strada, oggi ho trovato il sogno da seguire, da inseguire. Stanotte mi concentro e sogno Scamarcio. Vi piace lo Scamarcio???

eh?? si? Allora beccatevi sto libro!

SOGNERO' RICCARDO SCAMARCIO. (l'importante è saperlo prima.)

Matà! Matà! Riccardo Scamarcio.

La trama è molto profonda ed elaborata. Ma quanti anni c'avrà sta santa donna che un giorno si è alzata e ha deciso di scrivere un libro fantasy/horror del genere?

Chicca la protagonista vive in una familia di genitori separati. una notte inizia a sognare il suo idolo Riccardo Scamarcio; il giorno seguente racconta tutto alla sua migliore amica Gaia e lei le crede sensa mai dubitare. Prosegue così per mesi.

Eccola qua...cosa possiamo dire di sta trama...io avrei tre aggettivi: sintetica, veloce...efficace!
Più che altro a me questa sembra un'isigazione al suicidio...'prosegue così per mesi'...i latitanti proseguono così per mesi, i politici proseguono così per mesi...i decerebrati proseguono così per mesi.

ERGO...Ho vagliato tre strade...

PRIMA STRADA (TERRIBILE, TREMENDA STRADA, PRIVA DI USCITA)
a prima lettura mi son detta "ma sarà mica che questa s'è rincoglionita quando i genitori si sono separati'? Poi però mi sono ricordata che anche i miei si sono separati...la sola differenza sta nel fatto che il mio cervello non ha avuto queste strane e tristi conseguenze, nè ha avuto dei danneggiamenti permanenti che mi permettessero di scrivere boiate - anche se le boiate le scrivo lo stesso, almeno ho la decenza di non darmi alla letteratura.

SECONDA STRADA (CI DEVE ESSERE PER FORZA UN'ALTRA STRADA!).
Ho sentito dire che il modo più efficace di combattere le proprie paure è quella di farsele amiche. Allora sono giunta alla seguente conclusione: questa sicuro c'aveva una matta paura di sto tipo che la notte le andava a fare due palle tante, sicuramente si svegliava urlando nella notte sudata chiedendo pietà.

TERZA STRADA (PIU' RAGIONEVOLE E ACCETTABILE CHE GIUSTIFICHEREBBE TALE COMPORTAMENTO) l'autrice del libro sta cercando di avere la benevolenza dello Scamarcio per toglierlo come guardia del corpo di Balua e farlo suo...

Riccardo Scamarcio sarà pure bellissimo (?), ma pure Raul Bova è bellissimo, bravissimo, buonissimo.... eccetera eccetera eccetera, ma non c'hanno mai scritto un libro...e anche amando alla follia quest'uomo...non credo che mai e poi mai andrei a leggere (men che meno scrivere) un libro sui nostri incontri notturni (PICCOLO INCISO: qui voglio vedere se una persona in particolare avrà da puntualizzare qualcosa...premio? un sacco di risate mie...)...io nel frattempo potrei limitarmi a sognarlo...anche se non è mai capitato. Certo spero che lo Scamarcio non mi venga mai in sogno, perchè mi sta così tanto antipatico che potrei vomitare sul cuscino e poi mia madre se la prende con me e mi manda in punizione a vedere tre metri sopra il cielo magari senza nemmeno darmi le pillole del buon umore...e magari mi fa leggere ad alta voce le pagine del libro...no no...grazie lo stesso...passo per questa volta...

EDIT IMPORTANTE CHE PORTERA' ALLA DERISIONE DELLA SOTTOSCRITTA...E CHE NON C'ENTRA UNA MINCHIA COL POST MA CHE DEVO DIRE.......CALENDULA!!

Hai presente quando mi scrivesti un commento 'ti chiamerò Ghiro d'Italia'??...bè....credo di averla capita solo ora!!!

LA GABBIANELLA E IL GATTO

"Vola!" Miagolò Zorba allungando una zampa e toccandola appena.
Fortunata scomparve alla vista, e l'umano il gatto temettero il peggio. Era caduta giù come un sasso. Col fiato sospeso si affacciarono alla balaustra, e allora la videro che abtteva le ali sorvolando il parcheggio e poi seguirono il suo volo in ato, molto più in alto della banderuola dorata che corona la singolare bellezza di San Michele.
Fortunata volava solitaria nella notte amburghese. Si allontanava battendo le ali con energia fino a sorvolare la gru del porto, gli alberi delle barche,e subito dopo tornava indietro planando, girando più volte attorno al campanile della chiesa.
"Volo! Zorba! So volare!" Strideva euforica dal vasto cielo grigio.
L'umano accarezzò il dorso del gatto.
"Bene, gatto. Ci siamo riusciti" disse sospirando.
"Si, sull'orlo del baratro ho capito la cosa più importante" miagolò Zorba.
"Ah si? E cosa hai capito?" chiese l'umano.
"Che vola solo chi osa farlo" miagolò Zorba.
"Immagino che adesso tu preferisca rimanere da solo. Ti aspetto giù." Lo salutò l'umano.
Zorba rimane a contemplarla finchè non seppe se erano gocce di pioggia o lacrime ad annebbiare i suoi occhi gialli di gatto nero grande e grosso, di gatto buono, di gatto nobile, di gatto del porto.
Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare - Luis Sepùlveda.

lunedì 4 agosto 2008

E' UNO SCHERZO?

Vi sono mancata come la peste??
Giuro, volevo avvisare, solo che non ne ho avuto il tempo...mia madre si era impazzita...mi ha buttata prima giù dal letto, dopo di che mi ha fatto cercare 10.000 alberghi in tutta Italia.
Firenze, Roma, Venezia, fino a quando poi ha deciso che dovevamo andare a mare.
Voleva andare a Lecce e a quel punto io le ho detto che se lo poteva scordare.. e via alle litigate...mi ha mandata al diavolo almeno 4 volte...povera me...poveri figli...
va bene...prima di tutto bisogna dire che ci siamo perse (colpa mia, ammetto, mia madre si fida troppo di me e delle mie mappe) ma almeno ci siamo divertite, non ho litigato con nessuno, mi sono comportata (troppo) bene, non ho fatto scherzi (ma solo perchè non ne ho avuto il tempo), abbiamo preso in giro strana individui usciti forse in libertà vigilata da qualche zoo... il cameriere ci ha provato con mia madre...io da buon cane da guardia l'ho diciamo....fulminato....credo che ci abbia rinunciato....dopodichè siamo tornate felici contente e abbronzate alla base...
...
...
...
il risultato di questo post voleva essere questo....

AH AH AH AH AH

DA NOTARE IL PREZZO




chiamate subito!!


a proposito devo fare un post come si deve che così non va affatto bene....

venerdì 1 agosto 2008

VIVA LA FRANCE...O QUALUNQUE ALTRA COSA SIA

Visto che mia moglie ha indovinato (non avevo dubbi)....sveliamo l'arcano...














Bè si questo rettile è la copia spiccicata di Lord Voldemort...cioè è Lord Voldemort a somigliare molto a questo essere immondo...
Quindi ci sarebbero due ipotesi da fare
(A parte i capelli)...saranno mica fratelli?
oppure
non è che è proprio lui? Ma ... ma...questo vuol dire che esiste davvero colui-che-non-deve-essere-nominato...bè allora non nominiamolo e diciamo giusto che può andare a farsi un giro dove sappiamo noi...buongiorno presidente!
IL NOSTRO ESERCITO INVINCIBILE,
I NOSTRI SPLENDIDI EROI DI TUTTI I GIORNI, I NOSTRI GUERRIERI COLORATI CHE OGNI MATTINA VESTITI DI MILLE COLORI OCCUPANO LE AULE, LE STRADE, LE PERIFERIE, I CORTILI DI QUESTA NOSTRA ITALIA,

I NOSTRI FIGLI E I NOSTRI FRATELLI, CHE SONO I NOSTRI SOGNI DI SEMPRE, SEMPRE UGUALI E SEMPRE DIVERSI.
LE NOSTRE PAURE E LE NOSTRE SPERANZE,
I NOSTRI MILLE DUBBI E LE NOSTRE CERTEZZE.

COME LE GOCCE DELLA PIOGGIA DANZIAMO SULLA VOSTRA ARROGANZA E DIVENTIAMO FIUMI DI GIUSTIZIA, TORRENTI IMPETUOSI DI RIVOLTA AI VOSTRI CRIMINI, ALLA VOSTRA INDIFFERENZA COMPLICE, ALLA VOSTRA AMBIGUITA' CONSAPEVOLE.

NOI SIAMO I VOSTRI FIGLI, I VOSTRI FRATELLI, I VOSTRI MIGLIORI AMICI, E SIAMO UNA MOLTITUDINE, UN' ECO SENZA FINE DI SUSSURRI E DI SGUARDI CHE NON FINISCONO.

NON FINISCONO NELLA POLVERE DELLE MACERIE,
NON FINISCONO NEL DOLORE DELLA TORTURA,
NON FINISCONO NELLA VIOLENZA DEL RICATTO,
NON FINISCONO NELLA VILTA' DI CHI ABUSA.

ED E' UN ESERCITO INVINCIBILE, PERCHE' SIAMO I VOSTRI SOGNI PERDUTI, LA VOSTRA UMANITA' SVENDUTA, LA VOSTRA DOLCEZZA RIMOSSA, LA DIGNITA' CHE AVETE TRADITO.

gruppo capitano ultimo